• Italiano
  • English
  • Nel 1970 la cooperativa Cao, si ritrova a valutare diverse possibilità per la realizzazione di un caseificio, tra queste, l’acquisizione di un terreno che avrebbe permesso la creazione  di una struttura completamente nuova.

     

    L’intervento di Albino Pisano, assessore regionale dell’agricoltura, genererà però la vera svolta, attraverso una proposta che permetterà alla cooperativa Cao di ottenere uno stabilimento e con esso l’ingresso di nuovi soci.

     

    Pisano desidera la riattivazione dello stabilimento esistente, ma la cooperativa di Siamanna non ha il potenziale economico per riuscire nell’impresa e verte in uno stato di difficoltà. 

     

    La fusione con una cooperativa più stabile economicamente, risulta l’ipotesi migliore per ripristinare e dare nuova vita allo stesso. La proposta prevede l’acquisizione per incorporazione della cooperativa di Siamanna.

     

    Nel 1970 il patto viene siglato e la cooperativa di Siamanna entra a far parte a tutti gli effetti di quella di Cao formaggi.

     

     

     

     

    La nascita del primo Stabilimento Cao.

     

    Il nuovo caseificio è l’inizio di una storia ben più grande, il primo tassello di una grande sogno, che con fatica  e passione si realizza ogni giorno.  

    Un sogno che resiste, grazie alla determinazione che contraddistingue i soci Cao Formaggi, la stessa che, nel 1970 ha permesso al gruppo di risolvere le difficoltà che si son presentate dopo l’acquisizione della struttura.

     

    Il caseificio al momento dell’acquisizione era completamente privo di attrezzature, bisognava adeguarlo per una lavorazione moderna e al passo con i tempi.

     

    Le problematicità vengono affrontate e superate con successo, comprese quelle di tipo burocratico, i soci hanno ormai sposato la stessa causa e si impegnano per gestire in maniera comune la società.

    L’ultimo tassello per la riqualificazione dell’impianto è acquistare quanto serve per produrre il formaggio e raccogliere il latte, anche in questo caso i soci agiscono in maniera celere e organizzata, avviando gli investimenti che servono per far partire la produzione.

     

    Il 2 aprile del 1971 gli sforzi di tutti i soci vengono premiati: apre ufficialmente il primo caseificio.

    Newsletter
    Registrati alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità presenti sul nostro sito.
    Vai al modulo di iscrizione >>



    TopArrow